Fondo per le piccole e medie imprese creative

Fondo per le piccole e medie imprese creative

Il Fondo per piccole e medie imprese creative nasce per incentivare gli investimenti in attività culturali e artistiche, anche relative all’audiovisivo (tv, cinema e contenuti multimediali), al patrimonio culturale materiale e immateriale, al design, ai festival, alla musica, alla letteratura, alle arti dello spettacolo, al software e ai videogiochi, nonché all’architettura, agli archivi, alle biblioteche, ai musei e all’artigianato artistico.

Attraverso la concessione di contributi (l’agevolazione nell’accesso al credito e altri strumenti di finanziamento), la misura intende promuovere sia la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese operanti nel settore creativo, sia la collaborazione con imprese di altri settori produttivi, in particolare quelli tradizionali, le università e gli enti di ricerca per l’acquisizione di servizi specialistici.

Contributo a fondo perduto fino all’80% con un massimo di 10.000 euro.

DOTAZIONE FINANZIARIA 40 milioni di euro per gli anni 2021 e 2022.

 

Chi ne può beneficiare

Possono beneficiare del fondo le imprese di micro, piccola e media dimensione:

  • ubicate su tutto il territorio nazionale e operanti nel settore creativo, in fase di costituzione ovvero già costituite alla data di presentazione della domanda di agevolazione;
  • operanti in qualunque settore e che intendono acquisire un supporto specialistico nel settore creativo, fatte salve le esclusioni derivanti dalla normativa in materia di aiuti di Stato applicabile.

 

Linee di intervento

Le agevolazioni possono essere richieste per:
La Linea di investimento per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative è attualmente chiusa.
Linea di investimento per l’acquisizione di servizi specialistici erogati da imprese creative.
Inoltre, il Fondo sostiene le attività di analisi, studio, promozione e valorizzazione settore creativo.

Requisiti dei programmi di investimento

I servizi specialistici oggetto degli interventi previsti dalla Linea 2 devono:

  • essere erogati da imprese creative di micro, piccola e media dimensione;
  • essere oggetto di un contratto sottoscritto dopo la presentazione della domanda di agevolazione ed entro 3 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni;
  • avere ad oggetto i seguenti ambiti strategici:
  • azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand;
  • design e design industriale;
  • incremento del valore identitario del company profile;
  • innovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione commercializzazione di prodotti di particolare valore artigianale, artistico e creativo

 

Tipologie di agevolazione

Le agevolazioni concesse assumono la forma del contributo a fondo perduto e del finanziamento agevolato, anche in combinazione tra loro, e sono articolate in funzione delle linee di azione e dell’ammontare delle spese ammissibili previste nei programmi di investimento.
In particolare:
Linea 2contributo a fondo perduto (voucher) fino a copertura del 80% delle spese per l’acquisizione dei servizi specialistici nel settore creativo e, comunque, per un importo massimo pari a 10.000 euro;

Spese ammissibili

Acquisizione di servizi specialistici erogati da imprese creative di micro, piccola e media dimensione ovvero da università o enti di ricerca, oggetto di un contratto sottoscritto dopo la presentazione della domanda di agevolazione e devono essere inerenti ad azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand; design e design industriale; incremento del valore identitario del company profileinnovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione e commercializzazione di prodotti di particolare valore storico, artistico e culturale.

Il Fondo sostiene inoltre attività di analisi, studio, promozione e valorizzazione del sistema imprenditoriale del settore creativo, incluse quelle funzionali alla presentazione delle domande di agevolazioni, alla valutazione dell’impatto degli interventi e all’approfondimento delle dinamiche del settore creativo.

Termini e modalità di presentazione delle domande

Le domande di agevolazione devono essere compilate esclusivamente per via elettronica, tramite procedura a sportello.

  1. Compilazione delle domande di agevolazione: Dalle ore 10 del 6 settembre 2022 per la Linea 2 (collaborazione tra imprese creative e soggetti operanti in altri settori)
  2. Invio delle domande di agevolazione: Dalle ore 10 del 22 settembre 2022 per la Linea 2 (collaborazione tra imprese creative e soggetti operanti in altri settori).
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.